Come riciclare avanzi di saponette

Molte persone buttano via i piccoli avanzi di saponette perché scomodi per lavarsi. Invece di buttarli teneteli da parte in un barattolo o in una ciotolina e riutilizzate in questi modi:

  • Creare nuove saponette

Riducete gli avanzi in piccole scaglie, fatele sciogliere a bagnomaria in un pentolino. Appena il sapone si sarà sciolto, versatelo in un uno stampino di silicone e lasciatelo raffreddare per un po’ di ore. Una volta solidificato avremo la nuova saponetta. Volendo si possono aggiungere un po’ di glicerina (se la quantità delle saponette fosse scarsa), coloranti naturali per dare colore, oli o essenze profumate per aggiungere profumi particolari.

  • Pre-trattante per il bucato

Anche per questo uso riducete in scaglie gli avanzi di saponette. Raccoglierle in un bicchiere di vetro e farle scioglierle con un po’ di acqua. Il composto che ne viene fuori sarà ottimo per pre-trattare colletti e polsini e per smacchiare macchie ostinate prima di fare il bucato.

  • Scrub per la doccia

Basta prendere un pezzo di juta o cotone grezzo e confezionare un sacchettino dove mettere dentro tutte le scaglie di sapone. Chiudere poi il sacchetto e usarlo come spugna durante il bagno o la doccia. Il sapone uscirà attraverso i fori e lo scrub sarà bello schiumoso. Se si dispone già di un guanto per la doccia, basta infilarci dentro qualche pezzetto di sapone.

  • Pediluvio o bagno

Quando vi fate un pediluvio o un bel bagno caldo rilassante, mettete nell’acqua qualche avanzo di sapone che aiuterà a detergere la pelle e a profumarla.

  • Profumatori per cassetti e armadi

Gli avanzi di saponette possono essere raccolti in piccoli sacchettini e messi nei cassetti e negli armadi come utili profumatori.

Annunci